23 novembre, Giornata Nazionale dell’Espresso

 

Oggi, 23 novembre, è la giornata nazionale di uno degli iconici simboli dell’italianità, l’espresso. Attualmente conosciuto come una delle più popolari modalità per consumare il caffè, il termine ‘espresso’ non ha sempre avuto il significato che gli attribuiamo oggi. All’inizio, infatti, prima dell’avvento delle apposite macchine, la parola indicava esclusivamente un caffè preparato al momento, con chicchi tostati e macinati poco prima. Questa usanza, alla fine dell’800, era comune nei caffè e nei ristoranti.

 

 

Il 1901 è una data chiave nella storia di questa bevanda. In quell’anno, infatti, l’italiano Luigi Bezzera inventò la prima macchina di successo per l’espresso. Con questa nuova tecnologia, il termine iniziò a indicare un caffè più concentrato, preparato in tempi più rapidi e servito in piccole quantità. Una delle nuove caratteristiche era inoltre la presenza di crema, finora assente in tutte le modalità di estrazione conosciute. Oltre a essere consumato come tale, in una pausa veloce al bar o nel ristorante a fine pasto, l’espresso è diventato celebre nel tempo anche grazie alla sua capacità di prestarsi come base per la realizzazione di altre preparazioni: caffè e latte macchiato, cappuccino, shakerato, marocchino, ecc…

 

 

Dalla fine degli anni ‘80, l’espresso riveste un ruolo da protagonista anche in miscelazione grazie all’ideazione, proprio in quegli anni, dell’Espresso Martini. Entrato a far parte della lista IBA dal 2011, il cocktail a base di vodka, liquore al caffè ed espresso è nato, secondo l’ipotesi più accreditata, a Londra. L’inventore sarebbe stato Dick Bradsell del Freds Club e l’origine di quest’idea da attribuire alla richiesta di una cliente, una giovane modella, la quale chiese qualcosa che la svegliasse e che le facesse perdere la testa. Dalla nascita del celebre cocktail a oggi, l’espresso è entrato far parte della ricettazione di tanti altri cocktail, di volta in volta diversi, nati dall’inventiva dei bartender. Nessuno è riuscito finora a eguagliare la popolarità di questo cocktail, del quale vi riportiamo di seguito la ricetta ufficiale IBA.

 

Ingredienti:

5 cl di vodka

1 cl di Kahlúa

1 caffè espresso

Zucchero liquido (secondo i gusti personali)

 

Preparazione:

Raffreddare la coppetta da cocktail riempiendola con dei cubetti di ghiaccio. Shakerare gli ingredienti, dopodiché versare il cocktail nella coppetta, dopo aver rimosso il ghiaccio. Decorare ponendo tre chicchi di caffè in superficie.

 

Iscriviti alla nostra

newsletter

resta aggiornato.