#keepmilanoalive, tutti uniti per rilanciare i locali milanesi

#keepmilanoalive: è questo l’hashtag nato da qualche giorno a Milano per combattere la paura generata dalla minaccia Coronavirus, che ha svuotato i locali della città. A volerlo fortemente è stato un gruppo di operatori del settore: bartender, giornalisti, imprenditori e influencer che si sono riuniti qualche sera fa da Iter e hanno dato vita all’iniziativa.

L’obiettivo è far ripartire la vita notturna del capoluogo lombardo, tramite un messaggio positivo capace di rasserenare le persone di fronte all’allarmismo dilagante, e convincerle del fatto che uscire a bere un drink non comporta rischi particolari.

L’elenco di blogger, locali e bartender che hanno aderito a #keepmilanoalive cresce costantemente e raccoglie nomi importanti del mondo della mixology, compresi barman di fama internazionale come Diego Cabrera, Simone Caporale, Dario Comini, Salvatore Calabrese, Patrick Pistolesi e molti altri.

A coordinare l’iniziativa c’è Questamiamilano che quotidianamente pubblica sulla sua pagina instagram gli interventi dei bartender di tutto il mondo.

Le speranze sono due: che #keepmilanoalive dia una spinta in positivo per risollevare i locali della città in questo momento così difficile; e che stimoli anche le attività di altre città colpite dall’emergenza a fare altrettanto.

Commenti

mood_bad
  • Ancora nessun commento
  • Aggiungi commento

    Iscriviti alla nostra

    newsletter

    resta aggiornato.