Manhattan, come farlo e come nasce uno dei cocktail più famosi del mondo

Se voi foste Winston Churchill, oltre a essere stati una delle figure politiche più importanti del secolo scorso avreste, probabilmente, anche degli avi straordinari. Non che non possiate averli ugualmente pur non essendo Winston Churchill, ma se è vero che la genetica qualcosa conta non stupisce che la madre del grande statista fosse effettivamente una donna di gran carattere nota, tra le altre cose, per la sua conoscenza dei distillati e dei liquori che soleva mescolare per inventare ricette nuove con cui stupire e divertire gli ospiti.

Perché questo preambolo? Perché, secondo la leggenda, Lady Randolph, la madre di Churchill appunto, sembra aver dato i natali anche a uno dei cocktail più famosi e bevuti di tutti i tempi: il Manhattan. La sua invenzione si fa risalire al 1874 in un club di New York noto come Manhattan Club, durante un banchetto allestito in onore del candidato alle elezioni presidenziali Samuel Tilden.

Sembra in realtà che l’invenzione non sia da attribuirsi a Lady Randolph, al secolo Jenny Jerome, ma da Iain Marshall, che ella aveva incaricato di curare in ogni dettaglio il suddetto banchetto. Il successo del cocktail fu pazzesco, e il resto è storia. “Storia” in altro senso sembra in realtà essere anche quella che vi abbiamo appena raccontato, non solo perché di cocktail noti come Manhattan ce n’erano già diversi in circolazione a quei tempi, ma anche perché proprio in quel periodo Lady Randolph si trovava oltreoceano, per la precisione in Francia, cosa che in effetti le avrebbe impedito di prendere parte al banchetto così come raccontano le nebulose fonti.

Perfetto sia come pre che come after-dinner, il Manhattan è un cocktail ufficiale IBA ed è stato inserito da David Embury nella lista dei sei cocktail fondamentali all’interno del libro The Fine Art of Mixing Drinks nel 1948.

Ecco come preparare un Manhattan perfetto:

5 cl di rye whisky

2 cl Vermouth rosso

1 goccia di Angostura Bitter

 

Versare tutti gli ingredienti nel mixing glass con cubetti di ghiaccio.

Mescolare bene.

Versare nel bicchiere da cocktail freddo.

Guarnire con una ciliegina da cocktail.

 

Commenti

mood_bad
  • Ancora nessun commento
  • Aggiungi commento

    Iscriviti alla nostra

    newsletter

    resta aggiornato.