A Firenze ha aperto Largo9, una pizzeria con il cocktail bar guidato da Veronica Costantino

 

È stato proposto dapprima nella città italiana trendsetter per eccellenza, Milano, l’abbinamento pizza gourmet-cocktail. Adesso, sullo stesso binomio si costruisce la proposta di Largo9, il nuovo locale che ha aperto il 4 febbraio a Firenze, tutti i giorni dalle 12 alle 18 – eccetto il lunedì, nel solo mese di febbraio – al posto di quella che fu la sede della pizzeria Santarpia, in Largo Pietro Annigoni 9. Il Gruppo Eleva che ha curato la nuova apertura, lo stesso dell’osteria Beppa Fioraia, ha individuato nella classe ’88 cosentina Veronica Costantino e nel classe ’85 piombinese Gabriele Dani, titolare della pizzeria Tre Spicchi Gambero Rosso Disapore a Cecina (LI), i due responsabili del progetto cocktail bar e pizzeria, che ha inaugurato in Sant’Ambrogio, un quartiere della città notoriamente universitario e giovanile.

 

 

La prima, precedentemente bar manager dell’albergo Singer Palace a Roma e del ristorante-cocktail bar fiorentino Gunè da giugno 2019 fino allo scorso dicembre, si è dimostrata molto entusiasta del progetto. “Ho deciso di accettare la chiamata di Largo9 perché si tratta di una proposta unica nella piazza. Gabriele realizza delle pizze eccellenti e sono molto orgogliosa di poter proporre i miei cocktail in abbinamento”. Rispetto al precedente locale, i clienti potranno notare un ambiente ristrutturato, “dal design vintage-moderno, con una luce soffusa”, nel quale è stato riservato un apposito spazio cocktail bar, con un totale di 60 coperti fra i 150 totali. A differenza del Gunè, dove i cocktail venivano serviti in abbinamento ai piatti, qui possono anche essere ordinati indipendentemente dalla pizza, nei due ambienti intercambiabili fra loro. “I clienti del cocktail bar possono ordinare una pizza e viceversa, ed è in fase di studio l’abbinamento dei miei drinks alle pizze di Gabriele”.

 

Ph Michele Tommaso

 

La carta è incentrata su poche e mirate proposte. “Per l’apertura ho pensato di strutturare un menu con una decina di cocktail signature, dove ritorna il concetto di cucina liquida”. Tra i primi ci sono alcuni classici di Veronica, come il Frida con tequila infusa alla cipolla rossa, basilico e peperoncino, punta di lime, spolverata di focaccia sbriciolata e peperone o il Casta ma non troppo con Casta grappa, spice mix, succo di pompelmo rosa albume, e altri pronti a diventarlo, come il Largo9 con Ginarte – sponsor del cocktail bar – acqua di cedro, caramello di pepe rosa, soda piccante. Per accontentare le esigenze di tutte le persone, in particolare di quelle che desidereranno consumare i drinks in abbinamento alle pizze, sono stati inseriti anche tre analcolici, in vista di un allungamento della carta che sarà effettivo quando non vi saranno più limitazioni orarie e il cocktail bar chiuderà alle 2 di notte.

 

 

Il menu della pizzeria, ideato dal pizzaiolo da tre generazioni Gabriele Dani che qui si occupa anche della produzione di pane e dolci da ricorrenza, è anch’esso studiato su poche ma intelligenti proposte, per un totale di quindici-venti opzioni. Due sono le linee di produzione: la napoletana cotta su forno a legna e a gas girevole e la pizza a vapore, resa croccante a secco e condita con prodotti di cucina cotti a bassa temperatura. “Alcuni esempi di pizze che si possono assaggiare da Largo9 sono la Marinara Gialla, con salsa di datterino giallo, origano del Monte Saro, aglio di Nubia, stracciatella, alici di Cetara e limone amalfitano, e la Tonno con crema di fagioli cannellini, tonno cotto a bassa temperatura, caprino all’erba cipollina, cipolle di Tropea all’aceto balsamico”.

 

 

 

Mentre per Veronica l’idea di abbinare i suoi cocktail alle pizze è nuova, così non lo è per Gabriele, che nella sua pizzeria di Cecina ripropone la stessa accoppiata con l’aiuto della bartender Nadia Dancona. Da Largo9 i suoi dischi di pasta si prestano a svariati abbinamenti. “Oltre alle pizze napoletane e a quelle cotte a vapore, i clienti potranno abbinare i cocktail anche alle mie tapas, come la focaccia ad alta idratazione con baccalà mantecato”. Nell’attesa che la situazione Covid-19 possa migliorare e garantire più linfa al cocktail bar, noi facciamo un in bocca al lupo per questa nuova avventura.

Iscriviti alla nostra

newsletter

resta aggiornato.